FUTSAL CESENA: Montalti, Gardelli, Sosa, Pires, Jamicic, Zandoli, Piallini, Pasolini, Hassane, Venturini, Pieri, Nardino. All.: Guidi.

LAZIO: Tarenzi, Dominguez, Mazoni, Pezzin, Lupi, Filipponi, Nikao, Chilelli, Giulii Capponi, Scalambretti, Dell’Ariccia, Anzini. All.: Fiorentini.

ARBITRI: Filannino di Jesi, Landi di Prato. Crono: Boldrini di Macerata.

RETI: 4’30” pt Nikao, 10’13” pt Pires (rig), 1′ st Dominguez, 9’30’ st’ Pezzin, 17’37” st Gardelli.

AMMONITI: Dominguez, Pezzin, Scalambretti, Montalti, Pieri, Chilelli.

La prima partita del 2023 al Mini Palazzetto lascia l’amaro in bocca alla Futsal Cesena, sconfitta 2-3 dalla Lazio C5. Gli ospiti hanno giocato una partita più qualitativa rispetto ai bianconeri, orfani dello squalificato Badahi e di mister Osimani in panchina. L’inizio è tutto di marca biancoceleste, con Pezzin che dopo 2′ si vede negare la gioia del gol da uno straordinario Montalti, aiutato anche dalla traversa dopo la respinta sulla conclusione ospite. L’episodio è però il preludio al gol che arriva al 4′ grazie a Nikao, che sfrutta un’imbucata geniale di Capponi e porta avanti meritatamente la Lazio. La Futsal Cesena sembra intimorita dall’entusiasmo e dalla vigoria degli avversari, che sfiorano il secondo gol con Mazoni, con l’occasione nuovamente sventata dall’ottimo Montalti. Al 10′ Venturini scatta in profondità e con un controllo orientato supera Tarenzi in uscita, che lo travolge regalando il primo rigore stagionale ai bianconeri. Dal dischetto si presenta Pires che segna e riporta la partita in parità. La ripresa comincia con la Lazio nuovamente in vantaggio: contropiede fulminante di Dominguez, che salta secco Sosa e solo davanti a Montalti deposita in rete il secondo gol per gli ospiti. Questa volta i romagnoli reagiscono prontamente e si vedono cancellare il gol del 2-2 da uno straordinario Tarenzi, che in controtempo salva sulla linea la deviazione di un giocatore della Lazio. Tra il 7′ e il 10′ però i romani legittimano il vantaggio, sprecando clamorosamente con Nikao e Mazoni ma trovando alla fine il gol dell’1-3 con Pezzin, che sfrutta un’indecisione della retroguardia locale. A 5′ dalla fine Guidi decide di giocare la carta del portiere di movimento, con la Futsal Cesena che prima coglie il palo dalla distanza con Pires e poi accorcia al 18′ con Gardelli. I tifosi sognano la rimonta come in casa del Mantova una settimana fa, ma a un secondo dalla fine Tarenzi si supera nuovamente respingendo il rasoterra di Pires e regalando così la vittoria esterna ai suoi.

Ufficio Stampa Futsal Cesena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.