La partita di cartello della nona giornata sorride al Russi. Prima sconfitta in campionato per la Buldog.
Primo tempo da poche occasioni per parte ma i padroni di casa sono più aggressivi e cinici e chiudono meritatamente in vantaggio per 2 (Copparoni e Cirillo) a 1 (Peralta) la prima frazione.


Il secondo tempo invece è una girandola di emozioni, al secondo minuto Babini finalizza uno splendido uno due al volo con Spadoni e segna il pareggio. All’undicesimo Spadoni porta in vantaggio gli ospiti, salta due avversari e inganna il portiere con un rasoterra velenoso. Poi Masetti ipnotizza il pivot avversario e tiene i suoi in partita ma al 14 non può nulla sul tiro libero di Sabatinelli, intuisce la traiettoria, tocca il pallone ma finisce comunque in rete.
Gli arancionero non ci stanno e trovano con Fuentes il goal del 4 a 3, Mister Renzoni a tre minuti dalla fine prova  il quinto di movimento e dopo aver sfiorato il pareggio su una palla non gestita benissimo si avventa Garbin e spara in porta un missile per il 5 a 3 del Russi. Sembra finita ma a 27 secondi dal termine Paludo con una fucilata pazzesca segna il 4 a 5.
Saranno 27 secondi interminabili che non cambieranno il risultato finale.

Partita fondamentale per il cammino dei Romagnoli che rimangono attaccati al secondo posto in classifica.
Prima sconfitta in campionato per la Buldog Lucrezia che veniva da 3 pareggi e 7 risultati utili consecutivi.
Il prossimo sabato il Russi ospiterà il CUS Macerata mentre la Buldog farà visita alla capolista Recanati.

Uff. Stampa Russi C5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.