PESARO – Mauro Canal, quanto ci sei mancato. Il fuoriclasse biancorosso è finalmente tornato a disposizione e ha contribuito al successo di domenica contro Pistoia. L’esperto laterale traccia un bilancio di questo avvio, ci racconta le sue condizioni e guarda il futuro con estrema fiducia.

Mi sento bene – dice il numero 11 -, non sono ancora al massimo della forma ma sono riuscito a disputare le ultime due gare per intero. Sto migliorando la condizione. Come la squadra, che sta recuperando gli infortunati e accolto gli ultimi tesseramenti. Adesso aspettiamo di ritrovare anche Joao Miguel, Tonidandel e Fortini. Essere al completo è determinante negli allenamenti e nelle partite”. E sul successo di domenica: “E’ stata una gran bella vittoria, magari il punteggio è stato troppo severo per i nostri avversari. La squadra ha dimostrato di avere potenziale per far male, specialmente nelle situazioni di equilibrio nel parziale. C’è stata una crescita e ora guardiamo avanti”.

Ovvero, al match di venerdì, quando al PalaFiera arriverà il Ciampino Aniene alle ore 20,30. “Ci arriviamo con tanta voglia di proseguire la striscia positiva di risultati e di crescere ancora nel gioco. Il percorso è partito con delle sconfitte seppur giocando bene, passando per dei pareggi e ora vogliamo anellare vittorie. Giocheremo in casa, è importante. Vogliamo muovere la classifica, giocando per prevalere, rispettando pur sempre gli avversari”.

Canal poi cerca di rispondere alla grande domanda che tutto il mondo del futsal tricolore si sta chiedendo da mesi: ma l’Italservice può (ri) vincere trofei anche quest’anno? “Non siamo ancora riusciti a essere tutti e al 100% della forma. Ci sono troppi punti di domanda. Credo che, una volta superate queste problematiche, la squadra sarà molto competitiva. Siamo coperti in tutti i reparti, possiamo competere. A partire dalla Supercoppa, visto che manca meno di un mese. Speriamo di recuperare altri giocatori e di arrivarci in forma, perché la gara contro l’Olimpus potrà dire tanto in ottica futura. Il campionato invece è ancora lungo, c’è tempo per recuperare. La Supercoppa sarà una grande verifica, ripeto che la squadra al completo ha i mezzi per lottare su tutti i fronti”.

Ufficio Stampa Italservice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.