Prato-Futsal Cesena 3-4

PRATO: Giannattasio, Soto, Pinzi, Mendez, Piccioni, Tesi, Cellini, Brunetti, Villa, Chiti, Palloni, Buti. All.: Bearzi.

FUTSAL CESENA: Montalti, Badahi, Gardelli, Sosa, Jamicic, Zandoli, Piallini, Bonetti, Pasolini, Hassane, Venturini, Nardino. All.: Osimani.

ARBITRI: Filippi di Bergamo, Sommese di Lecco. Crono: Coviello di Pisa.

RETI: 10’33” pt Badahi, 13’55” pt Soto (aut), 15’58” pt Soto, 0’30” st Mendez, 0’45” st Pinzi (aut), 19’03” st Gardelli, 19’18” st Cellini.

AMMONITI: Soto, Brunetti, Pinzi, Piccioni,

Quarta vittoria consecutiva per la Futsal Cesena, che questo pomeriggio ha sconfitto a domicilio il Prato consolidando la seconda posizione e avvicinando la capolista Todis Lido di Ostia, che ha osservato un turno di riposo. La squadra allenata da Osimani recupera Pasolini, assente nelle ultime due partite, e comincia la gara costruendo più occasioni da rete dei padroni di casa. La prima fiammata arriva all’11’, quando Badahi salta il proprio marcatore con un gioco di prestigio e lascia partire un rasoterra col mancino che beffa il portiere del Prato, regalando il vantaggio alla Futsal Cesena. I bianconeri continuano a costruire fino alla rete del raddoppio, che arriva al 14′ grazie all’autogol di Soto: Jamicic scappa sulla fascia e mette in mezzo un invitante pallone per Gardelli, che carambola però sul numero 10 locale e finisce beffardamente in rete. Tempo due minuti però il giovane classe 2000 si riscatta: Montalti esce palla al piede ma viene stoppato da Mendez, il quale serve il liberissimo Soto che da due passi non sbaglia. La ripresa si apre con il gol del pareggio del numero 9 argentino, che batte Montalti con un preciso diagonale. Neanche il tempo di festeggiare per il pubblico locale che la squadra di Osimani torna in vantaggio, grazie alla sfortunata autorete di Pinzi, che devia alle spalle del proprio portiere il cross di Badahi. Da quel momento in poi è il Prato a fare la partita cercando il gol del pareggio, con uno strepitoso Montalti a negarlo prima a Soto e poi a Mendez. Nel finale succede di tutto: prima Hassane fallisce un tiro libero, poi i toscani utilizzano il portiere di movimento e vengono puniti da Gardelli che segna da centrocampo dopo aver recuperato palla, e infine arriva il gol di Cellini che sancisce il definitivo 3-4 in favore dei romagnoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.