Nel primo turno infrasettimanale della stagione, la Futsal Cesena ospita al Mini Palazzetto (ore 20) l’Eur C5

La prima gioia in trasferta è arrivata domenica sera, quando al PalaJacazzi di Aversa la Futsal Cesena ha sconfitto per 1-2 l’A.P. C5 centrando la prima vittoria esterna della stagione. La squadra allenata da Osimani ha così prolungato la propria imbattibilità in campionato (l’unica, insieme alla capolista Todis Lido di Ostia e al CLN CUS Molise) ma, soprattutto, ha raggiunto la seconda posizione in classifica a quota 12 punti, al pari del Modena Cavezzo. Non c’è tempo però per gioire dei tre punti conquistati in terra campana che il campionato mette di fronte ai bianconeri il primo turno infrasettimanale. La Futsal Cesena giocherà mercoledì sera (ore 20) al Mini Palazzetto in zona Ippodromo contro l’Eur C5. Per poter accedere alla gara sarà necessario presentare all’ingresso l’abbonamento o acquistare un tagliando del costo di 5€. Gli Under 14 entrano invece gratuitamente. La partita sarà trasmessa in diretta sui social della società bianconera.

L’avversario – Eur C5

I romani hanno conquistato la promozione in A2 la scorsa stagione, proprio come i bianconeri.In questo inizio di stagione hanno conquistato 4 punti, frutto della vittoria all’esordio in casa della Roma e del pareggio contro il CLN CUS Molise, che valgono la quartultima piazza in classifica. L’Eur ha la seconda peggior difesa del campionato (35 reti subite, peggio ha fatto solamente il fanalino di coda Città di Massa C5 con 37 gol al passivo) e il terzo peggior attacco (13 gol segnati, con A.P. ferma a quota 6 e Active Network Futsal a 11). I neroverdi, però, possono contare su giocatori esperti come Bacaro Vinicius, pivot classe 1978 in gol 5 volte fino a ora, e Juan Castillo, a segno per due volte. Attenzione poi al gioiellino del vivaio Simone Turrisi, universale classe 2005 che ha già segnato all’esordio in A2.

La presentazione di Osimani

«La partita con l’A.P. ci ha portato a giocare un primo tempo differente dal solito. Bisogna considerare che in campo c’è anche l’avversario che può metterci in difficoltà e per questo bisogna essere bravi a trovare le contromisure adeguate. È stato un primo tempo in cui abbiamo gettato le basi per fare una buona rirpesa. La partita è stata molto equilibrata e, con ogni probabilità, la capacità di tenere il campo e di sfruttare gli epoisodi hanno fatto la differenza. Mercoledì sera giochiamo in casa contro l’Eur, che non è partita benissimo ma il campionato è così equilibrato che ogni squadra può mettere in difficoltà le altre. Il punto di forza dei romani è il collettivo: si tratta di una formazione molto organizzata che sa quello che deve fare e che tiene bene il campo. Sarà una partita difficile principalmente dal punto di vista tattico. Per quanto riguarda gli infortuni continua a non essere a disposizione Pires, per il quale dovremo attendere almeno un mese prima di rivederlo in campo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.