Non sempre è il giocatore più appariscente sul parquet, ma Abdelhak Hassane è sicuramente uno dei punti cardine della squadra allenata da Osimani che sta ben figurando all’esordio in Serie A2. Il laterale marocchino classe 1996, prelevato dal Faventia nel corso del mercato invernale della scorsa stagione, sabato pomeriggio ha segnato due reti importantissime per chiudere la contesa contro l’Ecocity Futsal Genzano, una delle vere corazzate di questo girone.
«La gara contro il Genzano – esordisce Hassane – era una partita molto difficile, poiché conosciamo tutti il valore tecnico e l’esperienza dei romani. Noi ce l’abbiamo messa tutta ed è stata una vittoria molto importante e soprattutto ottenuta grazie all’apporto del gruppo, quindi ci godiamo i tre punti e pensiamo già a lavorare per la prossima partita».
Quando nasce la passione per il calcio a 5 di Hassane? «Ho iniziato ad appassionarmi a questo sport esattamente sei anni fa: seguivo molte partite ed era veramente emozionante, per cui ho voluto provare e mi sono innamorato di questo sport meraviglioso. Sono arrivato in Italia nel 2009 e ho iniziato a giocare nelle giovanili della Massa Lombarda a calcio a 11. Dopo qualche anno ho provato quindi il calcio a 5 e la mia prima squadra è stata il Faventia, dove ho disputato quattro campionati consecutivi».
Sei arrivato in riva al Savio a metà della scorsa stagione, contribuendo alla prima storica promozione in A2 della Futsal Cesena: «L’anno scorso è stato veramente emozionante vincere il campionato con una annata storica per la società. La presenza in campo di Igor Vignoli e soprattutto l’esperienza vincente di mister Roberto Osimani ci hanno portato alla vittoria del campionato. È stato un girone molto equilibrato, all’interno del quale erano presenti squadre costruite per vincere, come Pro Patria e Olimpia Regium. Non dimentichiamo poi la finale di Coppa Italia raggiunta a Policoro che è stata un’esperienza indimenticabile per tutti noi nonostante la sconfitta; da quel momento ci siamo rialzati più uniti di prima, soprattutto per le ultime partite di campionato».
Come valuti l’inizio di stagione dei bianconeri? Siete una delle tre squadre ancora imbattute del girone B, nonostante siate una neopromossa.
«In estate sapevamo che avremmo affrontato un campionato difficile, considerando soprattutto che, la maggior parte di noi, avrebbe affrontato una categoria nuova. Nonostante l’ottimo esordio il cammino è ancora lungo perché ci sono squadre di altissimo livello. In un paio di partite non siamo riusciti a conquistare la vittoria per dettagli: sicuramente la mancanza d’esperienza a questi livelli è un fattore determinante che ti può cambiare le partite, per cui dobbiamo migliorare su questo aspetto perché il campionato è ancora lungo».
Domenica pomeriggio affrontate in trasferta l’AP C5, con la gara che verrà trasmessa su SkySport. Pensi che possa essere un bel banco di prova per la Futsal Cesena? «La prossima partita contro AP sarà una gara molto difficile poiché, come ho detto prima, questo è un campionato molto equilibrato. Ci aspettiamo una gara tosta e la diretta della gara su SkySport sarà sicuramente un stimolo in più per tutti noi, sapendo che i nostri tifosi seguiranno la partita».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.