FUTSAL CESENA: Montalti, Zandoli, Piallini, Bonetti, Pasolini, Hassane, Badahi, Gardelli, Michelotti, Sosa, Pires, Jamicic. All.: Osimani.

CLN CUS MOLISE: Mariano, Minervini, Di Stefano, Porcari, Di Lisio, Ferrara, Piscitelli, Henz, Gross, La Bella, Triglia, Barichello. All.: Sanginario.

ARBITRI: Lavanna di Pesaro, Bolognesi di Fermo. Crono: Macca di Imola.

RETI: 19′ pt Gardelli, 3′ st Henz, 5′ st Jamicic, 20′ st Di Lisio.

AMMONITI: Hassane, Badahi, Gross.

ESPULSO: Gross.

Sembrava ormai fatta per la seconda vittoria casalinga consecutiva, ma all’ultimo secondo il CLN CUS Molise è risucito a strappare un pareggio ormai insperato grazie al micidiale contropiede orchestrato dall’imprendibile Barichello. Sono tanti i rimpianti dei bianconeri, che specialmente nella ripresa hanno giocato decisamente meglio dei molisani, andando più volte vicino alla rete del 3-1 in un concitato finale che ha poi regalato gioia solamente agli ospiti rossoblu. Nel primo tempo è proprio il Molise a imprimere ritmo alla gara impeganndo severamente Montalti più volte dalla distanza, ma la prima vera palla gol capita sui piedi di Jamicic, che da fuori area colpisce il palo esterno. Al 14′ è ancora Montalti a negare la gioia del gol a Barichello con un volo acrobatico (foto copertina), con i locali che a 3′ dalla fine raggiungono quota cinque falli. A venti secondi dallo scadere della prima frazione di gioco, Gardelli alza il pressing su Barichello, rischiando di commettere fallo ma rubando il pallone in maniera regolare. Dopo un contrasto vinto col portiere, dalla linea di fondo campo lascia partire un dolce rasoterra che regala il vantaggio alla Futsal Cesena. La ripresa comincia male per la squadra di Osimani, con Pires che commette un dubbio fallo a centrocampo sullo scatenato Barichello, il quale batte veloce la punizione per La Bella, che innesca sul secondo palo il liberissimo Henz che pareggia l’incontro. Non mollano però i romagnoli, che al 5′ tornano avanti con un bolide di un ritrovato Jamicic che fa impazzire il pubblico di casa. Osimani perde Pires per un brutto contrasto con un giocatore ospite mentre gli ospiti inseriscono il portiere di movimento, ma non sembrano impensierire Montalti e compagni, che addirittura rimangono in superiorità numerica per la doppia ammonizione di Gross. Mancano 10” alla fine e Gardelli batte un calcio d’angolo corto per Badahi. Barichello però è più lesto di tutti e riesce a rubare la sfera, conducendo un contropiede magistrale chiuso con la conclusione di Di Lisio, che sbatte prima su Montalti e poi sul palo, salvo carambolare poco oltre la linea di porta tra le proteste della Futsal Cesena. Arriva dunque sulla sirena il pareggio del Molise, che porta a casa un punto che, per come si era messa la partita, ha dell’incredibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.